VUOI PUBBLICARE UN ARTICOLO SU KOIMANO?Contattaci

Autobus sopraelevato la soluzione cinese al traffico


Autobus sopraelevato ha come obiettivo ultimo di rispondere al crescente traffico cinese, il cosiddetto “Straddling Bus” è realtà. A costruire “l’autobus a cavalcioni” è stata la stessa compagnia che aveva mostrato il progetto all’High-Tech Expo di Pechino lo scorso mese di maggio, la Transit Explore Bus cinese. L’idea originale risale al 1969, quando Craig Hodgetts e Lester Walker immaginavano un concept di autobus che “inghiottiva” le auto al suo passaggio. Una sorta di tunnel in movimento per non infastidire il consueto flusso del traffico e trasportare più gente possibile a destinazione.

Riporta la novità l’agenzia stampa cinese Xinhua che scrive che il TEB-1, ovvero il Transit Elevated Bus, ha già intrapreso la sua prima corsa nella città di Qinhuangdao, nella provincia di Hebei. Le immagini pubblicate mostrano interni spaziosi e comodi, con una lunghezza di oltre 20 metri e una larghezza di 8. Il veicolo è alto circa 5 metri e può consentire il passaggio di auto di un massimo di 2 metri sotto di esso. TEB-1 garantisce il trasporto di un massimo di 300 passeggeri (molti meno dei 1400 immaginati dal concept) e può circolare attraverso binari integrati su strada.

Autobus sopraelevato altri prototipi

autobus sopraelevato interno

l’interno dell’autobus sopraelevato

Altri quattro prototipi verranno utilizzati in altrettante città cinesi: Nanyang, Shenyang, Tianjin e Zhoukou, che hanno già firmato i contratti per partecipare al progetto pilota. Non mancano i dubbi sulla nuova tecnologia, spesso legati ai potenziali rischi di incidenti dovuti alla circolazione di un enorme mezzo circolante su binari nelle arterie principali della città. A rispondere a questi quesiti e alle perplessità sul nuovo TEB saranno proprio i test che verranno effettuati nelle cinque località cinesi, con il programma che dovrebbe espandersi nelle prossime settimane.

Potrebbero essere però molteplici i vantaggi derivanti dall’uso degli autobus a cavalcioni: il veicolo viaggia a un massimo di 65km/h e può sostituire fino a 40 autobus. Grazie alla propulsione elettrica l’uso del veicolo in contrasto agli autobus tradizionali può garantire un risparmio di 800 tonnellate di carburante e 2.500 tonnellate di emissioni di carbonio l’anno. Il tutto senza considerare i vantaggi riflessi sul traffico cittadino, problema sempre più evidente: in Cina i nuovi autisti sono oltre 20 milioni ogni anno, statistica che desta non poche preoccupazioni.

La soluzione al problema potrebbe essere proprio TEB, con i test delle prossime settimane che saranno indispensabili per definire il futuro della tecnologia.

Nino Grasso

 

 

Il video con l’autobus sopraelevato

 

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll Up