VUOI PUBBLICARE UN ARTICOLO SU KOIMANO?Contattaci

Cellulare intruso nella coppia


Intruso nella coppia. Sembra proprio di non poterne fare a meno: lo smartphone è onnipresente, basta guardarsi intorno al ristorante per scoprire che non solo fa da baby sitter ai più piccoli ma rende silenziose anche le coppie: occhi fissi sul display, la coppia è distante mille miglia.

Intruso nella coppia. Cellulare tiene lontano il partner

L’anello debole delle coppie italiane sembra proprio essere il dialogo, come messo in evidenza da una recente indagine di GFK Eurisko in cui si sottolinea anche quanto l’ascolto sia cruciale.
A tenere lontano il partner, a distrarlo dalla coppia, oltre alla variabile tempo (molti denunciano che è poco quello trascorso insieme) e al multitasking (che toglie dal fatto che si è insieme), c’è anche lo smartphone. Se poi l’irrefrenabile necessità di rimanere sempre connessi controllando WhatsApp è presente anche tra le lenzuola, ecco che finisce per franare anche il dialogo della sessualità, fatto di desiderio, corteggiamento, preliminari… per vivere bene la propria sessualità, quindi, il consiglio è di spegnere il cellulare.

I problemi si superano insieme

Proteggere l’intimità della coppia aiuta a mantenere il dialogo e la confidenza tra i partner, che diviene ancora più importante qualora subentrassero dei problemi. Disturbi di erezione o di eiaculazione precoce sono i più frequenti per lui, mentre lei lamenta l’assenza dell’orgasmo ma anche il dolore nel rapporto che si stima riguardi il 20% delle donne, percentuale che sale al 40% per quelle in post-menopausa. Problemi che, rassicurano gli esperti, si risolvono ancora meglio se affrontati in coppia, senza colpevolizzare nessuno. Nelle donne oggi il dolore al rapporto è ancora troppo spesso trascurato, pensando che si tratti di una condizione momentanea come a volte capita con quello mestruale. Invece è importante individuarne le cause, tra cui possono esserti l’atrofia vaginale o la vulvodinia.

Fonte

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll Up