Vacanze e relax, necessari cinque giorni per modificare l’attività del proprio Dna e migliorare le funzioni immunitarie - KOIMANO
VUOI PUBBLICARE UN ARTICOLO SU KOIMANO?Contattaci

Vacanze e relax, necessari cinque giorni per modificare l’attività del proprio Dna e migliorare le funzioni immunitarie


Vacanze e relax, sono sufficienti cinque giorni di vacanza per modificare in modo favorevole l’attività del proprio Dna e migliorare le funzioni immunitarie, oltre a indurre una serie di variazioni nei parametri del sangue legati alla longevità. Lo rivela una ricerca condotta da Eric Schadt, direttore dell’Istituto Icahn for Genomics and Multiscale Biology presso il Mount Sinai di New York e pubblicata sulla rivista «Translational Psychiatry».

Vacanze e relax per modificare in modo favorevole l’attività del proprio Dna

«Il relax consente al tuo corpo di liberarsi da posture scorrette e di tipo difensivo (per esempio spalle chiuse e irrigidite) e di ridurre il livello di stress, che a sua volta influenza lo stato di benessere del corpo e in particolare – ha spiegato Schadt – il funzionamento del sistema immunitario».

Lo studio ha coinvolto 102 donne tra i 30 e i 60 anni, sottoposte a prelievi di sangue prima e dopo cinque giorni di vacanza relax in un centro a Carlsbad, in California. Durante la permanenza alcune donne hanno partecipato a sessioni di yoga e meditazione, mentre altre si sono semplicemente godute il relax e i confort della struttura. È quindi emerso che in tutte le villeggianti i valori del sangue sono cambiati: è migliorata, in particolare, la funzione immunitaria, con la riduzione delle risposte immunitarie improprie ed esagerate che, spesso, fanno da apripista a reazioni allergiche e malattie autoimmuni. E allo stesso tempo è stata osservata una serie di cambiamenti favorevoli nell’attività di molti geni, a cominciare da quelli legati a reazioni infiammatorie). E, non ultimo, yoga e meditazione hanno avuto un ruolo (ancora da quantificare con precisione) nel potenziamento dei processi di riparazione del Dna.

Paola Mariano

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll Up