Cancellare la cronologia dal browser web è reato negli USA - KOIMANO
VUOI PUBBLICARE UN ARTICOLO SU KOIMANO?Contattaci

Cancellare la cronologia dal browser web è reato negli USA


Cancellare la cronologia del proprio browser web può essere interpretato come “ostruzione alla giustizia” applicando il Sarbanes-Oxley Act

Nei primi anni 2000, Paul Sarbanes e Michael Oxley realizzavano un disegno di legge con il fine di mettere pressione alle aziende perché venissero rispettate le richieste dei procuratori federali durante eventuali indagini. Si è trattata di una risposta quasi diretta allo scandalo Enron del 2001, quando la società enegetica era riuscita a nascondere debiti nell’ordine dei miliardi di dollari per via dell’uso di pratiche contabili creative. Il Sarbanes-Oxley Act veniva firmato da Bush nel 2002.

Da allora, gli organi di giustizia statunitensi possono affidarsi allo stesso per perseguire legalmente chiunque compia atti come cancellare la cronologia di navigazione internet. È il caso di Khairullozhon Matanov, ex tassista ventiquattrenne che ha cenato con Tamerlan e Dhzokhar Tsarnaev la notte dell’attentato durante la Maratona di Boston. I procuratori federali, nella fattispecie, hanno accusato Matanov di aver distrutto delle prove, sulla base di quanto stabilito dal Sarbanes-Oxley Act. Questa negligenza, ovvero l’aver cancellato la cronologia internet del proprio browser, potrebbe costare a Matanov anche 20 anni di reclusione. La notizia è stata diffusa da The Nation, che sostiene che Matanov abbia appreso che i fratelli Tsnarnaev fossero sospettati dei bombardamenti solo pochi giorni dopo la cena. Solo allora, il ventiquattrenne è andato a informare la polizia locale di Quincy, seppur non raccontando apparentemente tutta la verità.

cancellare la cronologia la storia di Matanov

Dopo l’appuntamento alla stazione di polizia, Matanov avrebbe cancellato la cronologia di navigazione dal proprio computer, cancellando anche tutti i video. Nel maggio 2014, dopo essere stato rintracciato dall’FBI per oltre un anno, Matanov veniva infine accusato di quattro capi di ostruzione alla giustizia, con un’accusa specifica di

“distruzione di qualsiasi prova, documento od oggetto materiale con l’intento di ostacolare un’indagine federale”.

Sebbene la stessa legge Sarbanes-Oxley fosse pensata con l’obiettivo di ostacolare pratiche finanziarie illecite, non è la prima volta che viene sfruttata anche oltre i confini del mondo economico. Nel 2010, David Kernell veniva condannato per aver eliminato la cronologia del proprio browser dopo aver portato a termine l’hack dell’account Yahoo di Sarah Palin. Incriminare il singolo con una legge pensata per le grandi compagnie, comunque, potrebbe avere delle ripercussioni negative sulla privacy dell’individuo.

Soprattutto in un periodo come questo, in cui la privacy (soprattutto in America) è un argomento decisamente caldo. È sostanzialmente impossibile provare le intenzioni per cui si effettua l’eliminazione della cronologia del browser, e l’uso del Sarbanes-Oxley Act potrebbe di fatto permettere, con interpretazioni creative come quelle nei due casi sopra riportati, di accusare in qualsiasi momento un eventuale cittadino per aver cancellato vari tipi di file dal proprio computer.

Matanov è stato dichiarato colpevole di quattro capi d’accusa relativi all’ostruzione della giustizia, con la condanna prevista per fine mese.

di Nino Grasso

fonte: hwupgrade

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll Up