VUOI PUBBLICARE UN ARTICOLO SU KOIMANO?Contattaci

Vivere fino a 150 anni ? Si può, mangiando in modo sano e con la restrizione calorica intelligente


Vivere fino a 140 anni, addirittura 150? In teoria si potrebbe, ma non ci arriviamo per colpa di un’alimentazione scorretta. E a un’età tanto avanzata, mangiando in modo sano, potremmo arrivare senza acciacchi, morendo semplicemente perchè il cuore smette di battere. A sostenere questa teoria è il dottor Luigi Fontana, professore all’Università di Salerno e alla Washington University, che ha individuato nella restrizione calorica intelligente il segreto per campare fino a 150 anni.

Vivere fino a 150 anni ? In realtà si potrebbe con la restrizione calorica intelligente

Intervistato da La Stampa, il dottor Fontana ha spiegato come sia semplice adottare questo stile di vita che promette un’incredibile longevità:

“La restrizione calorica – che non significa malnutrizione – è l’intervento più potente per allungare la durata della vita. Ci sono dati schiaccianti, almeno nei modelli sperimentali. Se a un topo di laboratorio si riduce l’introito calorico del 30-40%, l’animale vive fino al 50% in più: è come se la nostra esistenza si allungasse a 140-150 anni. Il fatto straordinario è che le cavie sono più sane e hanno una riduzione di tutte le patologie, dal diabete alle malattie cardiovascolari, fino al cancro”.

Come si prepara questo elisir di lunga vita? Che cosa mettere in pentola per dire addio al medico per sempre?

“Bisognerebbe mangiare cibi ricchi di nutrienti, ma poveri di calorie vuote: si dovrebbe adottare una dieta mediterranea, ma un po’ più sofisticata, in cui a piccole dosi di latticini e carne magra si affiancano grandi varietà di verdure e frutta, eliminando i dolciumi e aggiungendo pesce, cereali integrali, legumi, noci e semi” ha spiegato il dottor Fontana “

Gli individui che la seguono, e che fanno un adeguato esercizio fisico, presentano un profilo cardiovascolare fantastico. A 70-80 anni hanno la pressione di un ragazzo, mentre il 90% degli italiani sopra i 50 anni ha già una preipertensione e il 50% è iperteso”.

Fonte

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll Up