Koimano Logo
KOIMANO > Alimentazione > Intelligenza si migliora a tavola

Intelligenza si migliora a tavola

domenica, 13 Novembre, 2016
Intelligenza si migliora a tavola

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Intelligenza si migliora con quello che mangiamo. Il Mit ha la dieta giusta per voi .

Il mondo ha fame di cervelli? Adesso possiamo forzare la mano a Madre Natura, grazie a una dieta scoperta dal Mit. Gli scienziati del famosissimo e prestigioso istituto hanno scoperto che i componenti di alcuni cibi migliorano le sinapsi, ovvero i collegamenti fra le cellule nervose. Quella che inizialmente era una teoria è stata confermata dai primi esperimenti effettuati per il momento sui gerbilli.

I fortunati roditori sono stati sottoposti per alcune settimane ad una dieta ricca di colina (sostanza presente nelle uova), uridina monofosfato (comunemente presente nelle barbabietole) e acido docosaesaenoico (componente degli oli di pesce). Dopo esser stati rifocillati i topini sono stati messi alla prova con i classici test di intelligenza per roditori: il labirinto.

Intelligenza si migliora come?

I gerbilli super nutriti mostravano un’intelligenza superiore, dato riscontrato anche dall’analisi biochimica effettuata sui loro piccoli cervelli. La cura alimentare avrà le stesse ricadute anche sul cervello dell’uomo? Questo è ancora tutto da dimostrare, come ammette Richard Wurtman, uno dei ricercatori, ma intanto…

oggi si pranza a uova, barbabietole e pesce?

 

Regalati fino al 50% di sconto al suo primo acquisto
usando il tuo codice qui sotto per iscriverti.
wsdvdnz