Drone per trasporto umano mostrato al CES - KOIMANO
VUOI PUBBLICARE UN ARTICOLO SU KOIMANO?Contattaci

Drone per trasporto umano mostrato al CES


Il Drone per trasporto umano è stato messo a punto da una compagnia cinese, la Ehang. Il suo quadricottero, è un drone per il trasporto di persone.

La Ehang non è nuova in questa impresa, al CES 2016 di Las Vegas ha proposto un prototipo più piccolo chiamato Ghost.

Il 184 Personal Flying Vehicle, o PFV, ha le dimensioni di un auto senza patente trasporta al massimo 120 Kg e può volare per una distanza di 16km oppure rimanere in volo per non più di 23 minuti. La velocità massima supera di poco i 100km/h e l’altezza che può raggiungere è di circa 3000m. Considerando la recente tecnologia utilizzata si pensa che in futuro queste performance potranno essere migliorate.

Come si guida il drone?

Ovviamente il passeggero avrà la possibilità di scegliere la direzione, di atterrare o decollare ma la stabilizzazione e le altre manovre da impartire ai singoli motori saranno demandate ad un software che compirà le azioni più complesse in modo del tutto trasparente per il pilota.

Il drone nel caso volesse comunicare delle informazioni al pilota potrà farlo attraverso lo smarphone grazie ad un’applicazione specifica.

Nonostante la durata del viaggio sia allo stato attuale ridotta il drone potrà essere equipaggiato con un sistema di aria condizionata, una immancabile connessione dati, una utilissima luce a doppio led nonché un ridotto portabagagli per alloggiarvi uno zainetto.

La società Ehang conta di allestire un proprio centro di controllo dal quale sarà in grado di osservare tutti i suoi veicoli sparsi per il pianeta.

La sicurezza nei droni.

Ma non sono tutte rose e fiori. La tecnologia dei droni stà avendo una diffusione recente. In alcuni stati non esiste ancora una normative riguardante l’uso dei comuni droni comandati da terra figuriamoci gli impedimenti che potranno nascere quando si parlerà di veicoli adibiti per il trasporto umano. Ovviamente anche l’aspetto della sicurezza dovrà essere affrontato. A che altezza potrà volare il drone, come proteggerà il pilota da una caduta dall’alto?

Ovviamente la compagine cinese garantisce sulla sicurezza del pilota affermando di aver adottato una moltitudine di sistemi di sicurezza tali da permettere un atterraggio morbido anche in caso di avaria.

Altra nota dolente i prezzi del veicolo che non saranno affatto contenuti si parla di cifre che oscillano tra i 200 e 300 mila dollari. La società cinese Ehang conta di rendere disponibile il proprio Personal Flying Vehicle al pubblico entro la fine del 2016.

HHANG il Drone per trasporto umano, ecco il video

 

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll Up