Amazon Go, automazione spinta e perdita di posti di lavoro


Amazon Go è il nuovo servizio iper tecnologico pensato per migliorare la nostra qualità della vita o almeno così si dice ma questa tecnologia mette in risalto anche alcuni punti a sfavore per nulla trascurabili.

Dopo aver esteso sul mercato il suo noto canale per fare shopping on-line, che ricordiamo, tra i punti di forza presenta elementi come la rapidità nella ricerca di un determinato prodotto, la velocità nelle consegne e la non indifferente sezione dedicata ai commenti degli utenti dove ognuno è libero di dire la propria su qualunque prodotto acquistato.

In questo caso, grazie alla formula adottata, in via temporanea, Amazon ha fatto la gioia dei corrieri che hanno visto in questo periodo storico aumentare le richieste per le spedizioni in tutto il globo.

Il riferimento al termine temporaneo non è casuale ma mirato. Infatti, la stessa Amazon proprio in questi giorni ha testato con successo la sua prima consegna via drone. Tradotto, entro qualche anno le consegne su lungo tragitto resteranno in funzione con le stesse modalità ma a rimetterci saranno i corrieri destinati alle consegne sui tragitti brevi. Questi ultimi vedranno ridurre il loro carico di lavoro che verrebbe relegato ai soli carichi pesanti impossibili da trasportare per i droni.

Sotto la prima consegna Aerea effettuata da Amazon tramite drone

 

Amazon Go la nuova frontiera dello shopping

Ma veniamo al punto cardine della nostra storia. Amazon Go sta aprendo una propria catena di negozi privi di casse, dove chiunque entra ed esce senza nemmeno pagare!

Si avete letto bene, non dovrete pagare con i metodi tradizionali si intende. A Seattle è stato già aperto il primo di questi negozi, altri 2000 sono previsti per il 2017 in tutto il territorio degli Stati Uniti.

Come funziona Amazon Go

Per prima cosa bisogna permettere ad Amazon di scansionale il proprio smartphone che tramite una app permetterà di capire al sistema quando un prodotto è stato prelevato dallo scaffale e verrà inserito in un carrello virtuale. In ultimo, quando varcherete la soglia del negozio la somma della vostra spesa verrà prelevata dal vostro conto.

Va detto che a supporto dello smartphone ci saranno delle tecnologie proprietarie che utilizzano metodi come la visione artificiale, intelligenza artificiale e altre tecnologie già collaudate nelle self-driving car.

Il primo negozio permette di acquistare beni alimentari di marchi famosi e potrà inserire nella lista del vostro carrello virtuale i Meal Kit ossia tutti i prodotti necessari per poter mettere in tavola il vostro piatto preferito da cucinare in soli 30 minuti.

Ovviamente essendo un progetto che ha già varcato la soglia della fase beta è presumibile ipotizzare che tale tecnologia venga presto diffusa a tutta la rete di negozi a cominciare dai centri commerciali, dove tra l’altro, la figura della cassiera sta iniziando ad estinguersi.

Proprio a fronte di questa silenziosa avanzata sociale che si stanno muovendo le prime critiche che puntano il dito su fattori come sicurezza sul lavoro, sicurezza e controlli sulla merce in vendita, occupazione, costi di gestione ed implementazione delle nuove tecnologie.

Una cosa è certa, da una parte la figura della cassiera è destinata in breve tempo a scomparire ma dall’altra saranno necessarie nuove figure professionali capaci di gestire un sistema tecnologicamente avanzato.

Amazon in questo senso poterebbe pensare di aprire dei corsi di formazione ed aggiornamento rivolti a che vedrà nei prossimi anni trasformare il proprio modo di lavorare. Allo stesso tempo a noi comuni clienti viene implicitamente richiesto di abituarci nel mettere a disposizione dei Big Data la nostra vita in tempo reale.

Sotto un esempio di cosa Amazon Go è capace e siamo solo agli albori.

Stay tuned…

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LAST WORLD NEWS 24 - logo

LAST WORLD NEWS 24

Notizie dai quotidiani mondiali in tempo reale
scaricala ora

Scroll Up