The Eternals-Spider-Man- Matrix-Resurrections

The Eternals, il nuovo Spider-Man e Matrix Resurrections, emblema dei nuovi trend del cinema

The Eternals. Il cinema è un’arte in costante evoluzione, muta e si evolve in virtù dell’evoluzione tecnologica, in base a come cambia il nostro modo di guardare i film, ed in base ad usi, costumi ed interessi della società. Tendenze stilistiche comuni riscontrate in diverse opere dello stesso periodo ci stimolano riflessioni su quello che ci piace guardare, consentendoci in molti casi di notare aspetti di noi stessi che senza il cinema sarebbe stato più difficile notare.

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Il cinema è un’arte in costante evoluzione, muta e si evolve in virtù dell’evoluzione tecnologica, in base a come cambia il nostro modo di guardare i film, ed in base ad usi, costumi ed interessi della società. Tendenze stilistiche comuni riscontrate in diverse opere dello stesso periodo ci stimolano riflessioni su quello che ci piace guardare, consentendoci in molti casi di notare aspetti di noi stessi che senza il cinema sarebbe stato più difficile notare.

La settima arte ha da sempre rappresentato un modo per la nostra società di esprimere tendenze e di riflettere elementi della nostra quotidianità per permetterci di stabilire una connessione personale ed emotiva con ciò che osserviamo.

Questo rapporto di continua influenza reciproca fa parte di qualsiasi forma d’arte, dalla letteratura alla musica fino a pittura e scultura.

Da quando i fratelli Lumière hanno inventato il cinema ci sono moltissimi settori che hanno beneficiato dell’immaginario generato dai film, attori, e divi, per diffondere le proprie idee, valori, e suscitare associazioni mentali particolari, in alcuni casi addirittura subdole.

Pensiamo ad esempio al settore automobilistico, e a quanto le case automobilistiche e quelle cinematografiche abbiano effettuato un vero e proprio sodalizio che grazie ad una reciproca influenza ha beneficiato entrambi i settori.

Le recenti produzioni delle major cinematografiche ci hanno spinto a riflettere su quanto la società in cui viviamo oggi sia cambiata, e quanto questo cambiamento abbia influenzato particolarmente l’industria cinematografica.

Tanto quanto Hollywood subisce l’influenza del mercato globale, molti altri settori hanno subito l’influenza dell’industria cinematografica, come la variante Texas Hold’em del poker che ha guadagnato moltissimi consensi grazie al successo di “Rounders” o l’enorme successo degli occhiali Ray-Ban sull’onda del successo del film del 1986 Top Gun.

Quando si parla di influenza del mercato globale, l’aspetto commerciale è probabilmente il primo a venirci in mente, ma in realtà nell’era della comunicazione istantanea, e dell’information sharing, aspetti soci-culturali e di natura più etica, possono avere connotati commerciali tanto importanti quanto delle scelte di product placement.

Abbiamo scelto di analizzare tre degli ultimi blockbuster che riteniamo particolarmente rappresentativi di quanto il cinema di oggi rispecchi la società in cui viviamo. Parliamo di tre produzioni cinematografiche di due delle più grandi case presenti al momento, la Marvel, del gruppo Walt Disney Company, e la Warner Brothers.

The Eternals-Spider-Man- Matrix-Resurrections

Iniziamo da quest’ultima, che ha recentemente deciso di reinvestire un ingente capitale per finanziare il quarto episodio di quella che doveva essere una semplice trilogia che racconta le vicende di un futuro distopico, in cui l’umanità vive in un mondo virtuale sviluppato dall’intelligenza artificiale di potentissime macchine, ovvero Matrix.

Il quarto capitolo della saga delle sorelle Wachowski è stato diretto da una delle due (Lana). Matrix Resurrections è un film che utilizza in modo interessante moltissimi elementi della trama del primo episodio della trilogia in un parallelismo con una nuova storia, che suscita tanto interesse quanto bei ricordi per i nostalgici dell’ormai grande classico del 1999. Questa scelta dimostra una tendenza recente del cinema e delle case cinematografiche a ricercare opportunità di creare remake, e sfruttare la popolarità di opere che hanno già avuto successo, con il presupposto (spesso corretto) che il successo venga replicato grazie al grande seguito che episodi originali hanno avuto.

La Walt Disney non è affatto nuova a queste strategie, pensiamo ad esempio alla saga di Star Wars di qualche anno fa, o ai remake de “Il Re leone” e “Mulan”, e sulla falsa riga di questo successo, il film di Spider-Man più recente, in cui gli ultimi 3 interpreti del ruolo si riuniscono in un blockbuster che ha sbancato i botteghini a livello globale, ci dà modo di osservare una passione crescente per l’apprezzato senso di connessione e continuità che viene richiesto ai film.

Gli spettatori di oggi sono spesso abituati a produzioni di serie TV che hanno ormai livelli di qualità tanto elevati quanto quelli del grande schermo, e di conseguenza il cinema si è ritrovato a dover competere contro un intrattenimento continuativo che ha generato fenomeni come il “Marvel Cinematic Universe”.

Uno degli ultimi episodi di questo universo fantasy creato dalla Marvel, ovvero “The Eternals”, è invece rappresentativo di quanto il cinema, specialmente quello Hollywoodiano, sia attento a tematiche di diversità, inclusione sociale, e parità di genere.

Articoli correlati