Koimano Logo
KOIMANO > Animali > Cani dotati di memoria episodica, ricordano tutto quello che facciamo

Cani dotati di memoria episodica, ricordano tutto quello che facciamo

martedì, 6 Dicembre, 2016
Cani dotati di memoria episodica quindi ricordano tutto quello che facciamo

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Cani dotati di memoria episodica. Se i nostri cani potessero parlare, probabilmente ne racconterebbero di cotte e di crude sul nostro conto: sempre pronti ad osservarci attentamente, riescono a memorizzare tutto quello che facciamo, anche se si tratta di un gesto apparentemente insignificante. Non sono certamente dotati di una memoria da elefante, ma nel loro piccolo sfruttano una memoria episodica simile alla nostra, con cui conservano il ricordo di eventi passati per diverse ore. Lo dimostra uno studio pubblicato su Current Biology dall’etologa italiana Claudia Fugazza, che lavora presso l’Università Eotvos Lorand di Budapest, in Ungheria.

«In una prospettiva evolutiva, questo implica che la memoria episodica non è una prerogativa dell’uomo e degli altri primati, ma è molto più comune nel regno animale di quanto si creda», osserva la ricercatrice. «I cani – aggiunge – sono tra le poche specie considerate intelligenti e nonostante questo continuiamo a sorprenderci se una ricerca rivela che i cani e loro proprietari potrebbero condividere alcune abilità mentali, a dispetto della distanza sulla scala evolutiva».

Cani dotati di memoria episodica. L’esperimento, si è basato sulla tecnica di addestramento nella quale si invitano i cani a ripetere un’azione appena fatta dall’uomo

L’esperimento, condotto su 17 cani, si è basato sulla tecnica di addestramento nella quale si invitano i cani a ripetere un’azione appena fatta dall’uomo. Tuttavia, il fatto che i cani ripetano regolarmente le azioni che vedono fare all’uomo non può essere considerato la prova che abbiano una memoria episodica. Per questo i ricercatori hanno compiuto un’azione molto semplice, come dare un colpetto con la mano ad un ombrello aperto, in un momento in cui i cani erano rilassati e non avevano assolutamente la percezione di partecipare a un addestramento, né si aspettavano una ricompensa. Quando improvvisamente è stato chiesto loro di ripetere l’azione, i cani hanno ripetuto il gesto al quale avevano assistito, anche se non avevano un motivo particolare per ricordarla.

Fonte

Regalati fino al 50% di sconto al suo primo acquisto
usando il tuo codice qui sotto per iscriverti.
wsdvdnz