VUOI PUBBLICARE UN ARTICOLO SU KOIMANO?Contattaci

Fare volantinaggio oggi: perché sì, perché no


Ha senso, nell’era della digitalizzazione imperante e del cyber-spazio, investire in comunicazione tradizionale? Il volantinaggio ha conservato la sua efficacia o è da considerare una tecnica di promozione ormai superata? Analizziamo pregi e difetti di tale approccio commerciale.

Volantinaggio: i punti di forza

Prima di tutto, va detto che, grazie alle varie tipografie digitali nate nell’ultimo decennio, oggi stampare volantini online permette di ridurre in modo significativo i costi di produzione. In tal modo, la gestione del volantinaggio dal punto di vista economico si è fatta più semplice rispetto a qualche anno fa.

Il volantino è un mezzo di comunicazione agile, immediato e che permette una diffusione capillare all’interno di un territorio limitato. Per pubblicizzare eventi, promozioni speciali o inaugurazioni, il flyer resta uno strumento adattissimo perché a diretto contatto con il proprio contesto di riferimento.

Tramite il volantinaggio è possibile personalizzare al massimo la propria strategia, realizzando una comunicazione mirata, utilizzando un linguaggio personale e messaggi diversificati. Le possibilità creative sono pressoché illimitate.

La personalizzazione passa anche per la strategia di distribuzione poiché, selezionando opportunamente i luoghi in cui distribuire, è possibile colpire target specifici e perfettamente in linea con le esigenze aziendali.

Volantinaggio: criticità

La vera difficoltà in una campagna di volantinaggio è quella di superare l’indifferenza del pubblico. La gente è restia nel concedere attenzioni a un contenuto pubblicitario è la percentuale di volantini cestinati senza neppure essere degnati di uno sguardo è molto alta.

Inoltre, si tratta di un mezzo indiretto di conversione che, spesso, necessita di una struttura strategica più complessa per avere ragione di esistere: un volantino che non offre canali ulteriori di ricontatto (sito web, numero di telefono, pagina Facebook) rischia di risultare inefficace. Ciò perché lo spazio a disposizione è ridotto e non è possibile trasmettere una quantità elevata di informazioni.Il volantino va considerato come uno strumento per attirare l’attenzione della gente ma, da lì, occorre strutturare un piano di pubblicità più ampio e diretto.

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll Up