Scarpe col tacco basso: ecco alcuni consigli


Chi ha detto che solo le scarpe con il tacco alto vanno a braccetto con la moda e l’eleganza?

Indossare scarpe con il tacco basso non è solo sinonimo di comodità, ma può essere anche garanzia di raffinatezza. Basta indovinare un total look glamour e sbarazzino per avere un aspetto che non ha nulla da invidiare alle cime vertiginose dei tacchi alti.

Se sei alla ricerca di idee sulle scarpe da donna con tacco basso, questa è la pagina giusta. Proveremo a vedere come abbinare al meglio questo tipo di scarpe per restare sempre attraenti e fare una bella figura in tanti contesti e in momenti diversi della giornata.

Forma, dimensione, accostamenti: bisogna considerare molti aspetti se si vuole avere un look di grande pregio indossando scarpe con il tacco basso.

Tipologia di tacco e come indossarli

Prima di tutto dobbiamo distinguere le varie tipologie di tacco basso e scegliere quelle che possono fare al caso nostro a seconda delle diverse circostanze.

Tra i tacchi più bassi come dimensione ci sono quelli a rocchetto, con dimensioni che vanno dai 3 ai 5 centimetri e che risultano essere  più snelli. Questo tipo di tacco solitamente caratterizza modelli dal gusto bon ton, in cui la semplicità e la linearità a fanno da padrone. Un target moderno, spensierato e adatto a vari tipi di abbinamento.

Dal taglio più vintage invece, ci sono i modelli col tacco largo, che possono arrivare ad un altezza di circa 7 centimetri. Sono tacchi che sembrano essere tornati molto di moda, anche perché sono decisamente comodi e non devono essere necessariamente accompagnati ad un decollete. Il vero segreto per indossare i tacchi bassi, qualunque sia la loro forma, è cercare di capire come gestire le proporzioni sia del tacco che della forma della scarpa.

Pantaloni o gonna: le differenze per l’abbinamento delle scarpe

Il distinguo più importante da fare quando si parla di scarpe col tacco basso riguarda l’abbinamento: la scelta sarà infatti radicalmente diversa a seconda che si tratti di pantaloni o gonna.

La scelta più azzeccata sembra infatti quella che ricade su modelli più asciutti e nel caso in cui si propenda per i jeans, gli skinny sono quelli più ideali.

Ancor di più se questi ultimi sono leggermente rimborsati sulle caviglie, in modo che il collo del piede possa essere un po’ più slanciato. In questo caso il tacchetto è in grado di trasformare un look casual in una soluzione davvero chic.

Ma una scarpa col tacco basso può essere abbinata anche ad un tailleur con pantaloni “a sigaretta”, per mantenere un look informale ma elegante anche nelle quotidiane occasioni di lavoro.

Diverso è il discorso quando si intende abbinare questa scarpa ad una gonna.  Di solito a questo indumento si associano tacchi alti, ma ci sono soluzioni adatte anche ad un tacco più basso. Basta optare per una gonna a tubino ad altezza ginocchio per creare accostamenti equilibrati e piacevoli.

Tra queste soluzioni vanno annoverate anche quelle che prevedono i sandali bassi.

In questo caso la gonna non deve superare il polpaccio: l‘obiettivo è quello di creare un effetto total look. In generale le scarpe con il tacco basso possono essere adatte per tutte le stagioni, l’importante è capire come gestire gli abbinamenti e azzeccare la scelta dei materiali. Per farlo, la prima cosa da prendere in considerazione è la stagione. A seconda del diverso periodo dell’anno vanno determinati anche i modelli da indossare: per la Primavera e l’Estate, ad esempio, modelli in tessuto e con la punta scoperta sembrano davvero un must.

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LAST WORLD NEWS 24 - logo

LAST WORLD NEWS 24

Notizie dai quotidiani mondiali in tempo reale
scaricala ora

Scroll Up