VUOI PUBBLICARE UN ARTICOLO SU KOIMANO?Contattaci

Scale retrattili: le caratteristiche di questi “gioielli” per interni


Le scale retrattili sono degli elementi strutturali che sanno rivelarsi molto interessanti sia dal punto di vista della funzionalità che dell’estetica, di conseguenza possono rappresentare senza dubbio una scelta di qualità per attrezzare i propri ambienti.

Delle scale “ritirabili” con un semplice gesto

Come si può intuire dal nome le scale retrattili sono dei modelli che non hanno un assetto fisso, al contrario la loro struttura può essere agevolmente ritirata per essere riposta all’interno di un apposito alloggiamento nei momenti in cui non si ha bisogno di adoperarle.
Questa particolare tipologia di scala si rivolge in modo specifico agli ambienti interni e rappresenta una soluzione ottima per raggiungere un soppalco, dunque un’area dell’immobile che non ha una particolare rilevanza come può essere ad esempio un piano in cui sono presenti camere da letto, studi e quant’altro.
Sebbene il soppalco sia il tipo di interno a cui la scala retrattile viene associata con maggior frequenza, non è affatto raro che queste speciali scale siano scelte per contesti differenti: la loro praticità è d’altronde indiscussa, e come vedremo queste realizzazioni sanno rivelarsi assai soddisfacenti sia dal punto di vista tecnico che estetico.

L’utilità di una scala retrattile

Il vantaggio legato all’utilizzo di scale retrattili è evidente, ed è rappresentato dal fatto che, quando non si ha bisogno di raggiungere il piano superiore, la scala può essere fatta “scomparire”.
Questa prerogativa sa rivelarsi utilissima anzitutto dal punto di vista dell’ingombro, non a caso le scale retrattili sono considerate una soluzione ottima per tutti gli ambienti dalla metratura ridotta in cui l’ottimizzazione degli spazi deve essere considerata una priorità.

Scale retrattili e design

Le scale retrattili tuttavia sono molto apprezzate anche a livello estetico: adottare simili soluzioni “a scomparsa” è infatti molto utile per mantenere un Interior Design impeccabile e armonioso, senza trascurare il fatto che anche le stesse scale retrattili fanno sfoggio di un aspetto apprezzabile.
Il fatto che questi modelli presentino questa particolare caratteristica non significa che, quando la scala è estratta, essa sia poco piacevole, tale elemento al contrario sa essere molto accattivante e la sua semplicità strutturale consente di poterlo abbinare in modo estremamente versatile.
Anche questo è un punto di forza che non va sottovalutato.

Scale retrattili: tipologie e materiali

Le opportunità di scelta relative alle scale retrattili, ad ogni modo, sono disparate sotto molteplici punti di vista.
A livello estetico si può spaziare da modelli particolarmente essenziali, ideali per chi ha come priorità l’aspetto funzionale, fino a varianti il cui aspetto non ha nulla da invidiare a quello tipico delle scale fisse.
Le opzioni sono disparate anche per quel che riguarda le cromie, lo stesso si può dire circa i materiali di realizzazione.
É senza dubbio molto frequente l’impiego di materiali metallici come l’alluminio, il quale sa garantire grande robustezza e durevolezza pur essendo piuttosto leggero, non è tuttavia raro che la scelta verta su materiali del tutto differenti, come può essere ad esempio il legno, eterna icona di bellezza in grado di influire molto positivamente sulle atmosfere.

Scale retrattili motorizzate e non

Una distinzione tecnica molto interessante relativa alle scale retrattili è quella tra modelli motorizzati e non.
Le scale retrattili motorizzate sono davvero il top dal punto di vista della praticità: grazie ad appositi comandi tecnologici, infatti, è possibile estrarle dal loro alloggio oppure richiuderle senza nessuno sforzo.
Nella grande maggioranza dei casi l’apertura e la chiusura dei modelli automatizzati può essere effettuata utilizzando un piccolo telecomando.
Anche le scale retrattili prive di automazioni, quindi quelle prettamente meccaniche, sanno tuttavia rivelarsi più che apprezzabili nella loro praticità.

Scale retrattili a pantografo o a “settori”

Un altro parametro molto importante sulla base di cui possono essere differenziate le diverse tipologie di scale retrattili è rappresentato inoltre dalla modalità strutturale con cui la scala può essere aperta e richiusa.
Un modello molto diffuso è sicuramente la scala retrattile a pantografo, nome che deriva dal fatto che il suo sistema di chiusura, appunto, ricorda da vicino la struttura del pantografo, noto strumento impiegato nel mondo della grafica per la realizzazione di particolari disegni geometrici.
Le scale retrattili a pantografo prevedono dunque che i gradini che le compongono possano essere avvicinati l’uno all’altro grazie alla particolare struttura meccanica con cui sono progettati questi modelli: tramite un movimento estremamente semplice, dunque, una scala dalle dimensioni importanti può trasformarsi in pochi secondi in una struttura dall’ingombro esiguo, tanto da poter essere contenuta senza problemi dal relativo alloggio.
Le scale a pantografo sono sicuramente le più consuete, tuttavia non mancano modelli differenti dal punto di vista strutturale.
Delle scale retrattili piuttosto diffuse sono ad esempio quelle che consentono di piegare la loro struttura a mo’ di portafogli.
Anche questi modelli sanno essere assai pratici e possono essere distinti in relazione al numero di “settori” in cui possono essere piegati: si spazia da un minimo di 2 settori fino 3, 4 o più.

Delle creazioni sempre più scelte ed apprezzate

Sono davvero tantissimi, dunque, i motivi per cui le scale retrattili si stanno diffondendo sempre più e stanno conquistando delle “fette” di mercato sempre più consistenti.
Queste scale così “Smart” sono davvero perfette per rispondere alle esigenze contemporanee all’insegna del comfort e dell’efficienza, e il loro impiego non riguarda esclusivamente gli ambienti domestici: è sempre più frequente che le medesime vengano scelte anche in contesti di altro tipo.

Solo modelli di qualità e aziende blasonate

Ovviamente è importante accertarsi di acquistare un modello di qualità, quindi una scala retrattile prodotta in materiali affidabili, impeccabile dal punto di vista della meccanica e della tecnologia (per quel che riguarda i modelli motorizzati), e anche gradevole ed armoniosa a livello visivo.
Alla luce di questo è sicuramente una buona prassi quella di controllare nel dettaglio tutte le specifiche tecniche del modello prima di procedere al suo acquisto, inoltre è un consiglio semplice, ma mai banale, quello di rivolgersi esclusivamente ad aziende blasonate e specializzate in questo tipo di prodotti.
Gli esempi sono svariati: un’azienda che può certamente offrire le più solide garanzie di qualità a chi desidera assicurarsi delle buone scale retrattili è Fontanot, impresa italiana che tratta appunto scale di molteplici diverse tipologie, ringhiere, parapetti e prodotti affini.


TAG:


LASCIA UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll Up