VUOI PUBBLICARE UN ARTICOLO SU KOIMANO?Contattaci

Tutte le ragioni per scoprire il Cous Cous Festival


Chi ha organizzato delle vacanze last minute in barca a vela alle Isole Egadi e a San Vito lo Capo non può lasciarsi scappare l’opportunità di scoprire il Cous Cous Festival organizzato in questa splendida località: una sorta del giro del mondo gastronomico dedicato a tutti i golosi, con oltre 40 ricette offerte nel Villaggio Gastronomico operativo 12 ore al giorno, da mezzogiorno a mezzanotte. Ma non c’è solo il cous cous da provare, sia chiaro: da non perdere anche i dolci più invitanti della pasticceria siciliana.

Le gare

Il programma della manifestazione prevede, tra l’altro, lo svolgimento di due competizioni, il Campionato del Mondo di Cous Cous e il Campionato Italiano Bia Cous Cous. Nel torneo italiano ad affrontarsi saranno gli chef del nostro Paese, che si contenderanno la possibilità di rappresentare il tricolore nella gara con il resto del mondo. Il Campionato del Mondo di Cous Cous, in particolare, vedrà la presenza di chef provenienti da dieci Paesi. Chi fosse interessato a mettersi in gioco e a provare a partecipare non deve fare altro che comprare un ticket.

Le altre attività

Sono davvero molte le attività divertenti e rilassanti a cui ci si può dedicare in occasione di una vacanza a San Vito Lo Capo: si potrebbe approfittare di questa opportunità, per esempio, per visitare la Riserva naturale dello Zingaro. Si tratta di una delle riserve naturali più celebri del nostro Paese, caratterizzata da una notevole abbondanza di tonni. Non è un caso che la cala più grande abbia il nome di Tonnarella dell’Uzzo: molto frequentata durante la stagione estiva, garantisce comunque tutto il relax di cui si ha bisogno nel periodo in cui si svolge il festival. Tra le altre calette, vale la pena di menzionare la Cala del Varo, la Cala Marinella, la Cala Torre dell’Uzzo e la Cala della Disa. Nei pressi di Scopello c’è, invece, la Cala della Capreria.

Un’altra esperienza che merita di essere vissuta è quella offerta da Ercolino, un trenino elettrico che consente ai turisti di arrivare fino alla Baia Santa Margherita: si tratta di una zona ad alta vocazione ambientale valorizzata dal panorama del golfo che si estende dalle falesie di Cala Mancina fino a Monte Cofano. La spiaggia è ideale anche per le famiglie con i bambini, mentre nei dintorni, oltre alla scogliera, ci si può imbattere in tante calette con ciottoli e sabbia. Da qui si può camminare sino alla natura selvaggia che contraddistingue la Riserva Naturale di Monte Cofano, in attesa di ammirare le luci e i giochi di colore del sole al tramonto.

I dintorni

Un altro dei motivi per i quali vale la pena di visitare San Vito Lo Capo nei giorni in cui si tiene il Cous Cous Festival è rappresentato dalla bellezza dei dintorni, che ospitano numerose destinazioni suggestive: basti pensare, per esempio, ad Erice, che è stata classificata tra i borghi più belli d’Italia anche per merito del suo aspetto medievale. Approfittando di un’escursione guidata, inoltre, si può giungere al borgo marinaro di Bonagia, con il suo piccolo porto e la torre della tonnara antica che danno l’impressione che il tempo si sia fermato. Da vedere anche le Muciare, vale a dire le imbarcazioni a bordo delle quali si andava a pesca di tonni. Infine, a pochi minuti di distanza da San Vito Lo Capo c’è anche Custonaci, sempre sul golfo di Bonagia, a pochi passi da Cornino e dalla sua eccezionale spiaggia.


TAG:


LASCIA UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll Up