Koimano Logo
lunedì, 5 Giugno, 2017
Ultima modifica:

cena aziendale

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Nel periodo della vacanze di Natale o prima della pausa estiva, diverse imprese sono solite organizzare cene aziendali con lo scopo di creare coesione tra i dipendenti e senso di appartenenza alla società. Peccato che, non di rado, tali occasioni si trasformino in veri e propri campi minati, soprattutto per i partecipanti più inesperti, in cui incappare in gaffes o errori di etichetta risulta davvero molto, molto probabile. Ecco allora una serie di consigli su cosa NON fare durante una cena aziendale.

Abbigliamento: evitare cadute di stile

Bisogna ricordare che una cena aziendale, benché si svolga al di fuori dell’orario di ufficio, resta un evento formale in cui ogni partecipante rappresenta se stesso come lavoratore prima di ogni altra cosa. La forma è importante e, quando si parla di forma, l’abbigliamento svolge un ruolo guida.

Per l’uomo, il classico completo è una vera e propria assicurazione, per essere sempre impeccabile e andare sul sicuro. In ogni caso, è sempre meglio ottenere informazioni più precise sul tipo di location e di serata: in occasioni meno formali può andare bene anche uno spezzato o persino un maglione discreto, l’importante è conoscere prima a cosa si va incontro.

Per le donne è importante evitare un look troppo appariscente: niente scollature eccessive, tacchi vertiginosi o gonne troppo corte. Allo stesso modo, si consiglia di fuggire il trucco pesante e troppo appariscente. Occorre tutelare la propria immagine professionale.

Durante la cena

Che si tratti di un buffet o di una cena a sedere, è importante conservare un atteggiamento equilibrato, evitando di aggredire le portate e dimostrando compostezza. Ciò non significa, però, che dobbiate essere dei manichini: sentitevi liberi di adottare un comportamento più informale rispetto al lavoro, siate piacevoli conversatori, scherzate e rilassatevi, evitando però di tuffarvi sugli antipasti e, ancor più, non lasciatevi sedurre dall’open bar!

Le relazioni con i commensali

Gli estremi sono sempre sconvenienti: non monopolizzate la scena, evitate di snocciolare informazioni troppo intime e confidenziali ma, allo stesso tempo, non restate muti ad ascoltare gli altri per tutta la sera. Anche se siete timidi, cercate di interagire con gli altri, anche (e soprattutto!) con chi conoscete meno: le cene aziendali servono anche a quello!