Koimano Logo

risonanza magnetica

Marzo 23, 2017

Gli chef hanno un cervello sveglio. Gestire e coordinare ordinazioni, cotture, tagli, condimenti e impiattamenti all’interno di una cucina di una ristorante, non è un gioco da ragazzi. Bisogna avere certe caratteristiche neurali, motorie e cognitive che solo il cervelletto degli head chef possiede. A rivelarlo i ricercatori dell’Istituto di bioimmagini e fisiologia molecolare del Consiglio […]

Febbraio 8, 2017

Maternità. I cambiamenti ormonali durante la gravidanza alterano la struttura cerebrale della madre, riducendo il volume di alcune specifiche regioni cerebrali per un lungo periodo di tempo, tanto che dall’analisi delle immagini di risonanza magnetica del cervello è possibile capire se una donna ha avuto figli o no. Questi cambiamenti, che interessano aree della cognizione […]

Gennaio 26, 2017

Sesso. Scoperto l’ormone della passione, una molecola  la kisspectina già nota per avere un ruolo nell’avvio della pubertà, che si è scoperta anche come ingrediente fondamentale di quel mix di emozione e pulsione (erotica) alla base di sesso e amore. In una ricerca condotta presso l’Imperial College Londra, la kisspectina (anche detta molecola del bacio) […]

Gennaio 13, 2017

Circonvoluzione fusiforme, l’area del cervello che continua a crescere da adulti. Si pensa da sempre che il nostro cervello concluda il suo sviluppo dopo l’adolescenza, e poi in età adulta più che uno sviluppo si assistesse a un miglioramento attraverso il pruning, ovvero il processo in cui vengono eliminate dal cervello le connessioni meno importanti o […]

Gennaio 9, 2017

La dieta mediterranea rallenta l’invecchiamento e protegge il cervello. Negli anziani che la seguono il cervello infatti si restringe meno rispetto a chi non l’ha adottata. Lo ha verificato uno studio dell’università di Edimburgo, pubblicato sulla rivista Neurology. La dieta mediterranea ha i suoi pilastri nella frutta, verdura, olio d’oliva, legumi e cereali, un moderato […]

Dicembre 23, 2016

Correre fa bene al cervello. La corsa non modella soltanto i muscoli, ma anche il cervello: una pratica costante è infatti in grado di modellare la struttura della corteccia cerebrale, aumentando le connessioni fra le diverse aree proprio come accade nelle persone che suonano uno strumento musicale. Lo dimostra uno studio dell’università dell’Arizona pubblicato su […]

Dicembre 14, 2016

Turni di lavoro lunghi. I turni di lavoro possono essere molto pesanti, soprattutto quando scatta un’emergenza: lo sanno bene vigili del fuoco, medici e infermieri, talvolta costretti a restare operativi per molte più ore del previsto con pochissimo tempo per il riposo. Questa condizione, però, non finisce soltanto per causare stanchezza e disattenzione: a rimetterci […]

Dicembre 2, 2016

Feto in 3D. Per i medici rappresenta un’opportunità unica per vedere in dettaglio come cresce ogni piccola struttura anatomica di un feto, individuando eventuali anomalie. Per i genitori, invece, rappresenta un’eccezionale occasione pervedere, per la prima volta, il proprio bambino così come è realmente nel pancione della mamma. A regalare immagini così realistiche, rigorosamente in […]

Novembre 22, 2016

Pacemaker. Di danni (e vittime) ne fa davvero, ma di sicuro non mette a rischio i portatori di pacemaker e defibrillatori impiantabili. Terremoto, l’ultima bufala della rete lo mette in relazione a un  presunto pericolo per i cardiopatici. Addirittura esposti alle conseguenze di improvvise onde elettromagnetiche che farebbero sballare i pacemaker. Con tanti saluti all’affidabilità […]

Ottobre 24, 2016

Sette ore di sonno per notte è il minimo sindacale raccomandato dagli esperti per mantenersi in salute e preservare le abilità cognitive. Tuttavia un ristretto numero di soggetti potrebbe fare a meno di questa raccomandazione, in quanto la presenza di connessioni cerebrali particolarmente efficienti consentirebbe loro di ricaricare le batterie con sole 5-6 ore di […]

Agosto 4, 2016

Manipolare il pensiero. Takeo Watanabe della Brown University, in collaborazione con altri ricercatori dell’Advanced Telecommunications Research Institute in Giappone, ha messo a punto una tecnica, chiamata Associative Decoded fMRI Neurofeedback, che consente una rudimentale manipolazione di pensieri e ricordi delle persone. I soggetti dell’esperimento sono stati collegati a una macchina fMRI per la risonanza magnetica funzionale, che […]