Koimano Logo
domenica, 23 Giugno, 2019
Ultima modifica:

Old Bible Bibbia originale

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Considerata una Bibbia originale di circa 1.500-2.000 anni ritrovata in Turchia ha lasciato il Vaticano in stato di shock perché presumibilmente conferma che Gesù Cristo non fu crocifisso come è stato ampiamente creduto.

Indice

 

Dove si trova la presunta bibbia originale

La Bibbia, scoperta nel 2000 e custodita in segreto nel Museo etnografico di Ankara, contiene il vangelo del discepolo di Gesù Barnaba. Il vangelo afferma che Cristo non era né crocifisso né era il figlio di Dio. Invece, dice che era solo un profeta. Il libro si riferisce anche all’apostolo Paolo come “l’impostore” e sostiene inoltre che Cristo è asceso vivo in cielo, con Giuda Iscariota che viene crocifisso al suo posto.

Il ritrovamento della bibbia

Secondo un rapporto del The National Turk, il libro, ora controverso, è stato recuperato durante un’operazione nell’area del Mediterraneo quando le autorità si sono scagliate contro una banda che trafficava antichità ed esplosivi illegali. Il vecchio libro è attualmente valutato a ben 40 milioni di lire turche, circa 28 milioni di dollari. Esperti e religiosi hanno esaminato il libro e concordano sul fatto che si tratta di un pezzo originale. È chiaramente scritto in caratteri dorati e in aramaico, la lingua di Gesù Cristo.

Cosa contiene la bibbia

Contiene insegnamenti che sono in linea con l’Islam, contraddicendo il Nuovo Testamento della Bibbia. Nel libro, Gesù predice la nascita del Profeta Muhammad, colui che fondò l’Islam 700 anni dopo.

A dire il vero, ci sarebbero dei riferimenti che mettono dei dubbio l’autenticità della Bibbia che stiamo usando oggi. Secondo alcuni,  durante il Concilio di Nicea, la Chiesa cattolica avrebbe scelto i libri canonici che componevano il Vangelo come Matteo, Marco, Luca e Giovanni, scegliendo deliberatamente di omettere il libro di Barnaba, probabilmente a causa della sua posizione su Gesù Cristo.

Nel corso degli anni diverse Bibbie siano emerse dal passato, come ad esempio quella del Mar Morto o il discusso Vangelo Gnostico. Quest’ultimo rappresenta una grande preoccupazione per il Vaticano, specialmente per le affermazioni ivi contenute su Gesù.

Una bibbia originale cosa significa questa scoperta per il cristiano moderno?

Senza dubbio, mette in discussione l’autenticità del vangelo cristiano. Il Vaticano, preoccupato che questa scoperta possa scuotere le fondamenta della fede cristiana, ha chiesto alle autorità turche di  esaminare il contenuto del libro.

Le ripercussioni sul mondo cristiano

Probabilmente questa notizia non avrà una ripercussione sui miliardi di fedeli cristiani sparsi in tutto il mondo. Il fatto che il libro non provenga dal mondo musulmano mette il Vaticano in una situazione spinosa.

Se le prossime ricerche dovessero confermare che si tratta di un opera autentica, allora ci sarà da preoccuparsi sui suoi contenuti, sulla corsa ai riscontri storici e le inevitabili implicazioni che ne deriverebbero.

Riferimento: allchristiannews.com